Canzoniere italiano. Antologia della poesia popolare

Guanda, Parma, 1955

Il Canzoniere italiano, un rigoroso studio sulla poesia popolare italiana, attesta il rigoroso e originale contributo di Pasolini nella saggistica e, in questo caso,  l'ampliarsi dei suoi interessi in ambito linguistico, maturati nell'esperienza friulana.  Lo studio, che fu commissionato a Pasolini dal poeta Attilio Bertolucci, si apre con la dedica al fratello Guido, seguita da un'epigrafe tratta  «Dall'ultima lettera di Guido (Malghe di Porzus, 27 novembre 1944». Prima dell'antologia vera e propria dei testi, provenienti dalle tradizioni popolari delle regioni italiane secondo un percorso da Nord a Sud, compare un'importante Introduzione che poi, con qualche ritocco e diversi tagli, Pasolini ripubblicò come Studio panoramico nel volume Passione e ideologia, edito da Garzanti nel 1960.
Il Canzoniere italiano è stato ristampato anche in seguito: da Guanda nel 1975 e da Garzanti nel 1972 (in due volumi) e nel 1992.

Canzoniere italiano. Antologia della poesia popolare